Endless Night Vampire Ball on February 18, 2024. Get your tickets before it's sold out!

Interview with Don Webb

Intervista a Don Webb

, di Father Sebastiaan, 13 tempo di lettura minimo

FS: Puoi parlarci dell'Ordine del Vampiro e della prima org per i vampiri?

DW: L'Ordine del Vampiro è il secondo Ordine più antico del Tempio di Set . Gli ordini sono aree di studio specializzato e affinità a cui i maghi neri di secondo grado possono unirsi. Se pensi al Tempio come a un'università, allora gli Ordini sono come le major. Il primo grado è il tuo lavoro di base: mostra competenza nella magia (attraverso risultati oggettivi), competenza in filosofia (attraverso la scrittura e le presentazioni), l'etica (attraverso i fatti, non le parole) e un profondo impegno per l'auto-miglioramento e il pensiero razionale. L'OV è iniziato, (in sostanza,) quando il giovane sacerdote canadese Robertt Neilly ha letto una recensione di un romanzo occulto che presentava un ordine magico di vampiri etici, ma feroci. Quando ha aperto la sua mente all'idea, è diventato un veicolo per far nascere l'essenza vampirica. I suoi pensieri iniziali ebbero un profondo effetto su Lilith Aquino, che capì che il vampiro era la metafora corretta per la sua miscela di glamour e neo-sciamanesimo. Quando è stato lanciato nel mondo, ha chiamato altri che avrebbero trovato una porta per se stessi - e l'Essenza stessa attira l'attenzione, come dimostra l'esistenza stessa di questa rivista.

FS: Qual è il rapporto del vampiro con l'energia?

DW: Il vampiro cerca di trasformarsi in un essere con maggiore libertà rispetto agli umani medi. L'energia necessaria per questo compito si trova in tutte le cose che danno all'uomo gioia, forza e/o desiderio di trascendere le leggi meschine che l'uomo si impone. L'energia deve essere trovata dall'esterno del sé nelle prime fasi, e quindi generata dall'interno del sé (per l'inizio dell'immortalità) e infine scambiata con gli altri per aprire la psiche al suo potenziale. L'energia vampirica è al di là del bene e del male convenzionali, ma ha un mandato interno per crescere ed esplorare il Cosmo. Se ne ottieni abbastanza, allora sei costretto negli ultimi stadi della tua Iniziazione a risvegliarlo negli altri.

FS: Cos'è il parassita sociale?

DW: Gli esseri umani, attraverso il linguaggio, i costumi e la legge, hanno creato una macchina senza cervello che assicura un gregge che lavora senza problemi, preoccupato solo di lavorare educatamente fino alla morte e diventare consumatori addormentati. Mentre assorbiamo le leggi, la morale e i costumi dei nostri simili, sviluppiamo anche una vocina che ci dice come agire. Se vuoi sentire quanto è forte in te, devi solo notarlo la prossima volta che avrai una giornata davvero di merda. Qualcuno ti chiede come stai e, prima ancora che tu contempli la domanda, rispondi: "Bene, e tu?" Il parassita sociale ci dice cosa indossare per adattarci. Ci vestiamo in un modo per il lavoro e indossiamo un'altra uniforme per la nostra tribù. Potremmo pensare di essere più liberi indossando abiti fetish a una festa fetish, ma il parassita sociale sta solo sussurrando al nostro orecchio: "Vedi? Sei un individuo al 100%. Proprio come tutti gli altri nella stanza.”

FS: Parli di parole aoniche come Try, Xeper, Thelema, Indulgence?

DW: Sì lo faccio.

Ora, al di là della risposta furba (che è il mio Parassita Sociale che suona il programma: “Essere un Adolescente Intelligente”, Permettetemi di definire Aeon e Word. Un Aeon è un punto di vista che permette di affrontare le comunicazioni tra parti del Self e ti permette di vedere il mondo al di fuori del Sé con un filtro. L'Eone è uno strumento per creare ordine dentro e imporre ordine al mondo esterno. Man mano che gli Eoni nascono, cioè creano comunicazioni utili tra piccoli gruppi di umani per aumentare la loro energia ed efficacia - sorgerà un portavoce per creare una porta sotto forma di una parola.Questi Magi, (per usare l'attuale gergo occulto derivato dalle Parole Persiane,) questi riassumono il punto di vista e sono essi stessi veicoli che producono cambiamenti magici. Ho scelto le Parole di nove umani magici, (uomini e donne, gay ed etero, bianchi e Bipoc,) per tracciare l'evoluzione storica degli Strumenti utili all'Essenza Vampirica. Alcuni di questi umani potrebbero essere... noto, come Crowley che pronuncia ed Thelema. Alcuni potrebbero essere meno conosciuti, come Pascal Beverly Randolph, un nero americano del diciannovesimo secolo che più o meno ha creato la magia sessuale e la magia dello specchio e ha riassunto il suo lavoro di una vita con la parola PROVA. Uso queste parole per aiutare il vampiro a risvegliare certe energie in se stesso in un ordine guidato. Quando l'energia sorge dall'interno, risuona con il lavoro magico svolto da altri.

FS: L'OV non approva il consumo di sangue per Vamypres. Perché?

DW: Ci sono tre ragioni. In primo luogo, se vuoi trascendere l'ordine naturale, non puoi fare affidamento su una sostanza naturale. Il sangue serve a mantenere l'ordine naturale in modo ovvio come nutrire il corpo e in modi sottili come creare il campo elettromagnetico che circonda il corpo. Non rubare alla natura per trascendere la natura. In secondo luogo, tutti i setiani venerano la forza vitale che si tratti di una gattina o di un violinista. Non prendiamo ciò che troviamo sacro. In terzo luogo, è una pratica sanitaria sconsigliabile per decine di ragioni, dall'HIV al fatto che il sangue è un emetico naturale.

FS: Cos'è il vampirismo psichico per te e per l'OV?

DW: La nozione è stata articolata per la prima volta in inglese da Dion Fortune (e in seguito da Anton LaVey) che in tipico stile Laveyan ha affermato di averla inventata. Ora, ovviamente, la nozione è entrata nel mainstream. La sua versione più divertente attraverso Cosa facciamo nell'ombra. A differenza del vampiro, che sa quando e perché stanno assorbendo l'energia di un altro, il "vampiro psichico" è in grado di sottrarre energia agli altri per una pausa limitata dal loro dolore, paura e insicurezza. La cosa triste è che non guadagnano nulla dalla pratica e non danno nulla in cambio. Conosci queste persone. Passi del tempo con loro e ti senti noioso e svuotato. Usano il senso di colpa (vale a dire che armano il tuo parassita sociale contro di te) o la convenzionalità, o la loro stessa miseria per rubare l'energia degli umani che li circondano. Essendo sempre a corto di energia, sono attratti verso creature più energiche da cui nutrirsi. I costumi del parassita sociale spesso ci impediscono di evitarli, quindi nel mio libro fornisco alcune utili abilità sociali e magiche a tal fine.

FS: Come sei entrato nel ToS (Temple of Set)?

DW: Sono uno scrittore professionista di fantascienza e fantasy. Nel 1988 sono stato invitato a presentare una storia per un'antologia sui processi alle streghe di Salem. Ho passato un pomeriggio a organizzare la mia ricerca in una linea temporale, “a questo punto i sogni erano considerati prove in tribunale . . . a questo punto alcune persone stavano facendo un sacco di soldi accusando le streghe. . .eccetera." Era notte, avevo finito di scrivere per il giorno e ho acceso quello di Geraldo Rivera Satanismo in America . Ho visto "esperti occulti" dire esattamente le stesse stronzate che erano state dette delle "streghe" di Salem quasi 300 anni prima. Un uomo particolarmente grasso e rumoroso con un abito inadatto ha detto: "Geraldo, so dove si trovano tutti i satanisti in America e so dove hanno seppellito i corpi". In quel momento Michael Aquino chiese: "Ebbene, come poliziotto, perché non li arresti?" Il grassone balbettò, chiaramente non abituato a una confutazione logica. La sera dopo in un appartamento di amici, ho detto: "Non ho mai scritto una lettera di fan a nessuno in TV, ma mi piacerebbe scrivere a quell'Aquino". Uno dei miei amici si accigliò alla mia osservazione. Ho pensato di averla offesa. Alla fine della serata mi ha chiesto di accompagnarla a casa. Mentre guidavo nel buio, mi ha detto: "Vuoi davvero scrivere al dottor Aquino?" "Sì." "Beh, lo vedrò la prossima settimana al Conclave Internazionale del Tempio di Set, prenderò la tua lettera." Sono rimasto stupito. Non sembrava un'occultista. Aveva un ottimo lavoro, non indossava gioielli occulti di cattivo gusto, poteva parlare in modo intelligente di scienza, arte e politica. Ho scritto la mia lettera, ma l'ho conclusa con "Sono perplesso all'idea che un gruppo possa aiutarti a essere un individuo più forte". Il dottor Aquino ha risposto a una lettera gentile, ma l'ha conclusa con: "Siamo confusi anche su questo punto, forse dovresti unirti e spiegarcelo". Quella battuta divertente mi ha incuriosito. Così ho aderito. Sette anni dopo, ero Sommo Sacerdote. Ho ricoperto quella carica per sei anni.

FS: Sei sempre stato un membro dell'Ordine del Vampiro?

DW: No. Quando sono entrato per la prima volta nel Tempio di Set, un mio amico, che in seguito ha lasciato il Tempio, mi ha detto che il VU era per le persone carine e l'Ordine del Trapezio era per le persone intelligenti. Non pensavo di essere nel gruppo numero uno, soprattutto perché il primo membro di OV che ho incontrato aveva posato per Attico . Dopo anni di pratica, in cui ho esplorato varie pratiche riguardanti l'energia e l'attenzione, sono arrivato ad avere un enorme rispetto per l'OV. La mia cara amica Lilith Aquino mi ha invitato. Mi sono unito al mio ottavo anno di affiliazione con il Tempio e dopo aver scritto una bozza molto precoce del libro che è diventato Magia energetica del vampiro Sono stato nominato Maestro di quell'Ordine.

FS: Qual è la relazione tra la Corrente dei Vampiri e la Corrente di Set?

DW: La parola d'ordine del Tempio di Set è un verbo egiziano trascritto come Xeper (pronunciato “Kheferr”). Può essere tradotto come "Sono venuto in essere". Noi, tutti noi esseri umani, siamo il prodotto di cose che non controlliamo come la nostra eredità e cultura. E se invece di limitarci ad attingere all'energia di altre forze come l'edera aggrappata al muro attinge dal sole e dalla pioggia, ci assumessimo la responsabilità della nostra stessa creazione, passando da un prodotto dell'universo a un essere auto-creato che può esistere indipendentemente da l'universo. Questo processo è Xeper. La vampira cerca di esistere anche indipendentemente dal mondo, vivendo e amando alle sue condizioni attraverso i secoli. Il vampiro è un esempio di Xeper tratto dal folklore, dalla finzione e dal cinema. Siamo auto-creati e cerchiamo di elevare altri selezionati al nostro status. Naturalmente, come esseri risvegliati, siamo inorriditi da ciò che fa il branco di zombi e dobbiamo usare i nostri poteri per mitigare almeno la loro stupidità. Ho notato nel corso degli anni una buona quantità di terminologia e metodi setiani entrare in vari gruppi magici o "vampirici", quindi ho lanciato questo libro in modo che i praticanti abili possano avere accesso a migliori informazioni ed energia.

FS: Ci parli un po' di Don Webb al di fuori del mondo di Vampyre & Magick?

DW: Ho scritto venti libri che spaziano dai misteri alla poesia e ho pubblicato romanzi su Weird Tales, Analog, The Magazine of Fantasy and Science Fiction, Asimov's, Interzone e Sorprendente – e oltre 40 antologie. Insegno un corso di scrittura del romanzo horror per UCLA Extension, dove sono un istruttore di prim'ordine dal 2002. Ho una bellissima moglie, Guiniviere Webb, il cui lavoro magico è dettagliato in uno dei capitoli di Magia energetica del vampiro. Ho lavorato con una troupe professionale di fuochi d'artificio, scritto sceneggiature (che sono state filmate), sono stato un venditore di alberi di Natale e una spia industriale. Ho tre gatti fastidiosamente carini, un'enorme biblioteca e sono un Fellow del Barront di Rachane, in Scozia.

FS: L'intera cultura dei vampiri/vampiri si è evoluta da quando è stato fondato l'OV, cosa ne pensi e come interagirà il tuo libro con esso?

DW: La cultura vampirica iniziò come risultato della moralità vittoriana. Il dottor Polidori voleva scrivere un libro sul suo amore per il suo datore di lavoro piuttosto crudele, Lord Byron. Bram Stoker, un irlandese bisessuale, voleva scrivere un libro sulla sua relazione di amore/odio con il suo capo, Emily Gerard. La stessa Emily Gerard che ha scritto Superstizioni della Transilvania, ( che era il libro di origine di Stoker,) e era un'ardente femminista. Sheridan Le Fanu, un irlandese che scriveva al culmine del colonialismo britannico, scrisse Carmilla, un romanzo lesbico di vampiri. Questi sono i semi dell'albero attuale. Il vampiro è potenziato e talvolta sopraffatto dalle immagini di Sex, Glamour e Unknown. Alcune persone sono attratte dalle immagini quando stanno attraversando importanti transizioni di vita. In tali momenti, è molto più facile accedere alle energie magiche. Se hanno bisogno di giocare e lavorare con questi per alcuni anni, penso che sia una buona cosa. Per i pochi che trovano questa corrente la migliore Porta per se stessi, l'OV rimane e si evolve. Non siamo né "infastiditi da", né "disprezzo" dei gruppi più piccoli, né ci sediamo a giudicare le loro pratiche. Svolgono una funzione - e se la nostra terminologia è stata un aiuto per la loro autoevoluzione, abbiamo adempiuto parte del Mandato che riceviamo partecipando all'Essenza vampirica. Ogni volta che hai gruppi emarginati, desideri fuorilegge o persino un essere umano irritato dalle regole limitanti del tempo e dello spazio, allora il vampiro sorgerà, vestirà il suo essere di miti attuali di oscurità e oltraggio e cercherà altri della sua specie. Per coloro che si sono mossi per innovare ed esplorare questo in un gruppo a lungo raggio, l'Ordine del Vampiro darà loro il benvenuto.

FS: Cosa ti ha ispirato a scrivere Empowering Magick of the Vampyre? Da quanto tempo ci lavori?

DW: Sono stato costretto a scrivere la prima versione di questo libro nel 1998. Ero Sommo Sacerdote di Set e volevo raccogliere e codificare molte delle pratiche degli Ordini in un metodo coerente che fosse in sintonia con Xeper. Il mio libro originale Alchimia vampirica è stato utile per i membri dell'Ordine. Quest'anno, dopo il sonno pieno di incubi del 2020 è un momento per le persone di coltivare i semi del Sé che hanno trovato nella strana miscela di noia e paura che era il 2020. Quindi, si potrebbe dire che è un manuale di giardinaggio per le persone che hanno trovato il loro semi. Penso che il mondo che ha visto il vero orrore potrebbe usare un po' di Play.

FS: C'è qualcosa che non abbiamo trattato che vorresti aggiungere?

DW: Il mio ultimo libro di narrativa è Costruire strani templi da Ramble House. Il Washington Post ha detto che la gente dovrebbe leggerlo, e chi sono io per discutere con il Washington Post? Ho scritto un piccolo libro di narrativa sui vampiri: Un velluto di vampiri, e a molte persone piace l'e-book. Cerco di condividere ciò che imparo in generale, ma come texano devo mantenere segreta la mia ricetta del peperoncino. . .inizia a scrivere!

Leggi la versione completa con la grafica nel nostro Edizione Beltane .

lascia un commento

lascia un commento


Blog posts

Login

Hai dimenticato la password?

Non hai ancora un conto?
Creare un profilo